I SOLISTI VENETI CALENDARIO CONCERTI MUSICA 2017 VENETO FESTIVAL INTERNATIONAL G. TARTINI E I CONCERTI DELLA DOMENICA

i solisti veneti, concerti musica classica, concerti musica da camera, concerti veneto, concerti italia 2017, veneto festival international tartini 2017

 
Treviso Eventi CALENDARIO CONCERTI 2017
I CONCERTI DELLA DOMENICA
I SOLISTI VENETI
diretti da CLAUDIO SCIMONE
Calendario Treviso Eventi

I SOLISTI VENETI concerto 26 novembre 2017













i solisti veneti english version

il terzo suono

CALENDARIO CONCERTI 2017
I CONCERTI DELLA DOMENICA

I SOLISTI VENETI
diretti da CLAUDIO SCIMONE

I SOLISTI VENETI programma concerti della domenica

INFO E PRENOTAZIONI BIGLIETTI
TEL 049 666128 - FAX 049 8752598

prevendite a PADOVA
- Gabbia - Via Dante, 8 – tel. 049 8751166
– Ente I Solisti Veneti - Piazzale Pontecorvo 4/a
– tel. 049 666128

FANTASIA E PASSIONE: LA GRANDE MUSICA PER TUTTI
La diffusione della grande musica presso un pubblico
sempre più vasto e la promozione del repertorio musicale presso i giovani sono sempre stati obiettivi prioritari
de I Solisti Veneti diretti da Claudio Scimone.

Il successo di quest’opera è confermato fra l’altro dall’eccezionale esito del primo premio nel Festivalbar
con 350.000 voti di pubblico giovanile.

I Solisti Veneti sono stati i primi in Italia, fin dal 1960
ad eseguire numerose serie di concerti nelle sedi
delle scuole con programmi e presentazioni differenziate
a seconda dei singoli gradi di istruzione (elementare, secondaria inferiore e superiore, università, scuole musicali).

Per i giovani musicisti hanno tenuto e tengono, su invito
delle Accademie o Istituzioni locali, master class collettive,
nelle quali I Solisti suonano anche insieme ad orchestre
di giovani e studenti.
Così a Caracas (per il Sistema di Josè Abreu),
nei Paesi Europei, negli USA, in Canada, Cina
e numerosi altri Paesi fra cui Armenia Kenya, Oman ecc..
Nel Veneto tengono annualmente anche concerti
in cui suonano con i giovanissimi fra i 7 e i 14 anni dell’Orchestra Sinfonica I Pollicini

I SOLISTI VENETI programma concerti I SOLISTI VENETI VENETO FESTIVAL INTERNATIONAL TARTINI programma concerti

I SOLISTI VENETI FACEBOOK I SOLISTI VENETI YOU TUBE I SOLISTI VENETI

LUCIO DALLA E I SOLISTI VENETI

I CONCERTI DELLA DOMENICA

DOMENICA 08 OTTOBRE ore 11.00
Padova - Auditorium "Pollini"
PER GRANDI E PICCINI – PIERINO, IL LUPO E IL CORSARO

"I SOLISTI VENETI"
diretti da CLAUDIO SCIMONE

con la partecipazione di PAOLO VALERIO,
voce recitante

DRIGO
"Pas de deux" da "Il Corsaro"
PAGANINI
"Le charme de Padua"
per violino e archi
PROKOFIEV
"Pierino e il lupo"
per voce recitante e orchestra

I SOLISTI VENETI concerto 8 ottobre 2017 informazioni

--------------------------------------------------------------
DOMENICA 15 OTTOBRE ore 11.00
Padova - Auditorium "Pollini"
BACH - CONCERTI BRANDENBURGHESI

"I SOLISTI VENETI"
diretti da CLAUDIO SCIMONE


Johann Sebastian BACH
CONCERTI BRANDENBURGHESI
Concerto n. 3 in sol maggiore BWV 1048
Concerto n. 2 in fa maggiore BWV 1047
Concerto n. 1 in fa maggiore BWV 1046

I SOLISTI VENETI concerto 15 ottobre 2017 informazioni

--------------------------------------------------------------
DOMENICA 22 OTTOBRE ore 11.00
Padova - Auditorium "Pollini"
"I POLLI(CI)NI" SUONANO CON "I SOLISTI VENETI"

"I SOLISTI VENETI"
diretti da CLAUDIO SCIMONE
con la partecipazione dell'Orchestra "I POLLI(CI)NI"

Musiche di
MONTEVERDI, GLUCK, STRAUSS JR, OFFENBACH, STRAUSS, ANDERSON

I SOLISTI VENETI concerto 22 ottobre 2017 informazioni

--------------------------------------------------------------
DOMENICA 29 OTTOBRE ore 11.00
Padova - Auditorium "Pollini"
“IL CIMENTO DELL’ARMONIA E DELL’INVENZIONE”

"I SOLISTI VENETI"
diretti da CLAUDIO SCIMONE


L’OPERA OTTAVA DI ANTONIO VIVALDI
Libro Primo
Concerti n. 1 - 4 “Le Stagioni”
Concerto n. 5 “La Tempesta di mare”
Concerto n. 6 “Il Piacere”

I SOLISTI VENETI concerto 22 ottobre 2017 informazioni

--------------------------------------------------------------
DOMENICA 12 NOVEMBRE ore 11.00
Padova - Auditorium "Pollini"
IL GENIO DEL FLAUTO

"I SOLISTI VENETI"
diretti da CLAUDIO SCIMONE

con la partecipazione di
Sir James GALWAY, Lady Jeanne GALWAY,
flauti

Sir James GALWAY, Lady Jeanne GALWAY

"IL GENIO DEL FLAUTO"
VIVALDI
Concerto in re maggiore op. 10 n. 3
"Il Gardellino" per flauto e archi
CIMAROSA
Sinfonia concertante in sol maggiore per due flauti
e orchestra
MERCADANTE
Concerto in mi minore per flauto e archi

I SOLISTI VENETI concerto 22 ottobre 2017 informazioni

--------------------------------------------------------------
DOMENICA 26 NOVEMBRE ore 11.00
Padova - Auditorium "Pollini"
SULLE ALI DEL FUTURO

"I SOLISTI VENETI"
diretti da CLAUDIO SCIMONE

con i solisti dell’Accademia de "I Solisti Veneti"

Musiche di: VIVALDI, MOZART, PAGANINI, MONTI

--------------------------------------------------------------
DOMENICA 03 DICEMBRE ore 11.00
Padova - Auditorium "Pollini"
“ASPETTANDO IL 2018” Le grandi celebrazioni del 2018

"I SOLISTI VENETI"
diretti da CLAUDIO SCIMONE

con la partecipazione di
DMITRY SHISHKIN, pianoforte
GABRIELE CASSONE, tromba

ROSSINI
(nel 150.o della morte)
Variazioni in mi bemolle maggiore
per clarinetto e archi Sesta sonata per archi
"La Tempesta"
PORPORA
(nel 200.o della morte)
Concerto in sol maggiore
per violoncello e archi
SHOSTAKOVICH
Concerto n. 1 in do minore
per pianoforte, tromba e archi

--------------------------------------------------------------


CLAUDIO SCIMONE

Allievo del grande direttore greco Dimitri Mitropoulos
e di Franco Ferrara, fondatore e Direttore Musicale
de “I Solisti Veneti” dei quali ha diretto tutti i concerti,
le registrazioni, l’opera di ricerca e le pubblicazioni,
ha esordito nel campo operistico al Covent Garden
di Londra con “L’Elisir d’Amore” ed ha collaborato
per opere, concerti o registrazioni con molte delle massime istituzioni mondiali quali, ad esempio, l’Arena di Verona,
la Fenice di Venezia, il Rossini Opera Festival di Pesaro (per le prime esecuzioni in tempi moderni di “Mosè in Egitto”, “Maometto II”, “Edipo a Colono”), il San Carlo di Napoli, l’Opera di Roma (Terme di Caracalla), la Scala di Milano, Teatri d’Opera di New York, Parigi, Madrid, Lisbona, Zurigo, ecc. e Orchestre Sinfoniche di Londra (Philharmonia e Royal Philharmonic), Bruxelles, Parigi, Tokyo, Vienna, Sydney, Montreal, Bamberger Symphoniker e numerose altre.
È Direttore onorario dell’Orchestra Gulbenkian di Lisbona della quale è stato per oltre 15 anni Direttore stabile.
Ha diretto e registrato le prime esecuzioni moderne integrali di numerose opere di Rossini (“Mosè in Egitto”, “Maometto II”, “Edipo a Colono” con l’Orchestra Philharmonia
di Londra, “Ermione”, “Armida” con “I Solisti Veneti”, ecc.)
e di altri grandi compositori italiani (fra cui Vivaldi, Albinoni, Galuppi, Salieri) e stranieri (“Guillaume Tell” di Grétry
e altre) e ancora, con la Philharmonia, la prima registrazione mondiale (l’unica tuttora esistente)
delle Sinfonie di Muzio Clementi, che ha destato plauso incondizionato della critica mondiale.
Con la memorabile prima esecuzione moderna di “Orlando Furioso” (Verona 1978) con Marilyn Horne, Victoria de Los Angeles e la regia di Pierluigi Pizzi, ha rivelato al mondo l’importanza dell’opera teatrale vivaldiana. Eseguendo “Il Nascimento dell’Aurora” e “Il Concilio dei Pianeti” di Tomaso Albinoni nonché il suo intermezzo “Pimpinone” ha rivelato
la bellezza dell’opera vocale di Tomaso Albinoni.
Collabora con la Fondazione Rossini di Pesaro per l’edizione dell’Opera Omnia Rossiniana e ha diretto tre “prime moderne” rossiniane al Rossini Opera Festival di Pesaro collocandosi fra i nomi storici più illustri della rassegna.
Ha dedicato un’appassionata attività alla formazione musicale dei giovani, è stato docente della Classe
di Orchestra nel Conservatorio di Venezia e per quasi 30 anni Direttore del Conservatorio Superiore di Musica
di Padova tenendo corsi di perfezionamento in numerosi Paesi.
Anche per tale opera ha ricevuto dalla Presidenza
della Repubblica Italiana l’onorificenza di Cavaliere di Gran Croce al merito della Repubblica (la più alta onorificenza della Repubblica Italiana). È l’unico musicista ad aver ricevuto dalla Regione del Veneto il Leone del Veneto conferito all’unanimità dal Parlamento Regionale. L’Università di Padova gli ha recentemente conferito
la laurea honoris causa in Giurisprudenza; nel corso di tale cerimonia solenne ha tenuto una “lectio magistralis”
su “L’evoluzione storica del rapporto fra l’interpretazione
del diritto e l’interpretazione musicale”

I SOLISTI VENETI

“I Solisti Veneti” diretti da Claudio Scimone, l’Orchestra
da Camera italiana più popolare nel mondo, che celebra
nella stagione 2014/2015 il 55° anniversario, è stata fondata nel 1959; ha raggiunto rapidamente la vetta
dei valori mondiali destando l’incondizionato entusiasmo
di pubblico e di critica con più di 6.000 concerti in oltre 90 Paesi, la partecipazione ai massimi Festival Internazionali (oltre 30 concerti al Festival di Salisburgo), una discografia
di oltre 350 titoli in LP, CD e DVD, una ricca serie di attività culturali e promozionali e di edizioni musicali e storiche.
Il 50° anniversario de “I Solisti Veneti”, nel 2010, è stato festeggiato solennemente nella Basilica di Sant’Antonio
in Padova alla presenza del Presidente della Repubblica Italiana e nel dicembre 2010 con il concerto ufficiale
di Natale del Senato della Repubblica.
“I Solisti Veneti” e Claudio Scimone hanno ottenuto
i più alti riconoscimenti mondiali in campo musicale,
dal Premio Grammy di Los Angeles a numerosi Grand Prix
du Disque dell’Académie Charles Cros di Parigi e quello dell’Académie du Disque Lyrique, numerosi Premi
della Critica Discografica in Italia e in altri Paesi e così via, fino all’originale Premio del Festivalbar con 350.000 voti
di pubblico giovanile.
Al Teatro La Fenice di Venezia è stato loro assegnato
nel 2008 il Premio “Una Vita per la Musica” dell’Associazione Rubinstein, considerato in Italia come il Nobel della musica.
Il Parlamento Europeo nel suo 50° anniversario (2008)
ha donato a “I Solisti Veneti” una targa come “promotori straordinari della cultura al di là delle frontiere”.
Sono stati al centro di importanti programmi televisivi
fra cui “Le Sette Parole” di Haydn nella Cappella degli Scrovegni di Padova (regia di Ermanno Olmi),
“Vivaldi peintre de la musique” di François Reichenbach
e numerosissimi altri. Hanno collaborato con i massimi cantanti e solisti della nostra epoca da Placido Domingo
ad Andrea Bocelli, José Carreras, June Anderson, Marilyn Horne, Ruggero Raimondi, Samuel Ramey, Itzhak Perlman, Sviatoslav Richter, Jean Pierre Rampal, James Galway, Salvatore Accardo, Uto Ughi, Lucio Dalla e Massimo Ranieri per non dirne che alcuni.
Sono stati la prima orchestra in Italia a tenere concerti
nelle sedi delle scuole di ogni ordine e grado con appositi programmi e presentazioni.
Come risultato della loro lunga e meticolosa opera
di ricerca e di approfondimento culturale, hanno pubblicato un’importante serie di opere musicologiche nella loro collana “Edizioni de I Solisti Veneti” e hanno riportato
alla luce, in concerto e in teatro e in parte pubblicate, centinaia di opere sconosciute del grande patrimonio musicale italiano, rivelando numerosi “grandi” del passato
e curando la pubblicazione dell’opera omnia di Giuseppe Tartini. Molti fra i più noti compositori della nostra epoca,
fra cui cui Ennio Morricone, Bussotti, Donatoni, R. Malipiero, Halffter, Constant, De Pablo, Corghi, Guaccero, Manzoni, Cadario, De Marzi e numerosi altri fra cui molte compositrici hanno dedicato musiche a Claudio Scimone e a “I Solisti Veneti” creando così un’importante letteratura per 10
o più archi solisti.
Per dimostrare il legame profondo esistente fra la musica veneta, l’architettura e le arti figurative hanno registrato
una serie di DVD di grande importanza quali “Le Stagioni
di Vivaldi nelle Ville di Palladio” (Arthaus), “Il Gloria
e la musica sacra di Vivaldi in San Marco a Venezia
e nella Cappella degli Scrovegni in Padova” (Dynamic),
“I Concerti per flauto di Vivaldi con James Galway
nel Palazzo Ducale di Venezia” (Hardy Classic),
”Il Concilio dei Pianeti di Albinoni nella Sala della Ragione
di Padova” (Unitel) e molti altri.
L’Ente morale “I Solisti Veneti” è costituito in Associazione senza scopo di lucro riconosciuta dalla Regione Veneto
con decreto 23.4.1985 n. 381

ENSEMBLE VIVALDI E I MUSICI VENETI

L'Ensemble Vivaldi e I Musici Veneti de I Solisti Veneti
sono formazioni cameristiche composte dai più popolari
solisti de I Solisti Veneti, la formazione orchestrale fondata
nel 1959 da Claudio Scimone, giunta al vertice dei valori mondiali con i suoi oltre 5.500 concerti, le sue oltre 350 registrazioni in CD, LP, DVD, la partecipazione ai massimi Festival Internazionali (oltre 30 concerti al Festival
di Salisburgo) la ricchezza della sue iniziative editoriali, culturali e promozionali.
Suonano senza direttore o con Claudio Scimone
al clavicembalo e dedicano la loro attività ad un repertorio
di grande interesse, composto spesso da opere dei grandi
nomi della letteratura musicale, talora anche da opere
di rara esecuzione, normalmente poco eseguite a causa
della rarità degli organici strumentali richiesti. Accanto
a pagine molto note quali le Serenate di Mozart, le Sonate
di Rossini, "Il Trillo del Diavolo" di Tartini o i Concerti
di Vivaldi o Marcello, troviamo infatti nel repertorio
de I Musici Veneti i Concerti per cembalo di Galuppi,
i Concerti a 5 per flauto, oboe, violino, fagotto e continuo
di Vivaldi, il Concerti per flauto di Salieri e Galuppi,
una serie nutrita di bellissime pagine per la viola d'amore,
i Walzer di Strauss nelle trascrizioni di Schönberg, nonché
le più varie opere di una letteratura pressoché infinita.
Mentre l'Ensemble Vivaldi dedica la sua attività prevalentemente al repertorio barocco, senza tuttavia trascurare le epoche successive, I Musici Veneti hanno
per oggetto prevalente la lettura del periodo classico
e romantico, pur non rinunciando al repertorio veneto
dei secoli d'oro.
L'Ensemble Vivaldi e I Musici Veneti hanno tenuto ciascuno molte centinaia di concerti in Italia e all'estero e hanno registrato per le più importanti reti radiofoniche e televisive, sempre con grandissimo successo di pubblico e di critica. Sono spesso invitati a suonare in occasioni di importanti celebrazioni pubbliche o di visite ufficiali di personaggi altamente rappresentativi quali il Re di Giordania,
i Presidenti dell'Austria e della Repubblica Popolare Cinese,
il Principe di Galles nonché le più alte autorità
della Repubblica Italiana

LA REDAZIONE DEL PORTALE NON RISPONDE PER EVENTUALI VARIAZIONI DI DATE E PROGRAMMA